Sicilia arancione è ritorsione politica

Il ministro Speranza più che della Salute, ha dimostrato di essere il ministro di LeU, creando ad hoc per la Sicilia la zona arancione, e lasciando in zona gialla due regioni come Lazio e Campania che il giorno prima davano tutti tra le zone rosse e che sono state miracolate in quella gialla.

Forse il Covid sarà miracolosamente scomparso in una notte! Non è un modo serio di affrontare questa emergenza.Dopo aver sbandierato ai quattro venti che avrebbero concordato con i governatori i provvedimenti mettono in ginocchio l’economia dell’isola senza consultare il presidente Musumeci.

La via di questo governo è sempre la stessa: a parole dicono di coinvolgere l’opposizione nelle scelte cruciali per il futuro di questo paese, ma poi privilegiano l’appartenenza politica. Spostare l’attenzione dalla prevenzione del rischio contagi, come tenta maldestramente di fare qualche esponente dell’opposizione all’Ars, su eventuali carenze della rete dell’assistenza sanitaria siciliana, è paradossale.

106106Commenti: 12Condivisioni: 10Mi piaceCommentaCondividi